Tempo di lettura 1 min

a cura di Fabio Ciarla

Provenienza territoriale e rispetto dei vitigni autorizzati sono due delle garanzie che, nel vino, sono state fino ad oggi più difficili da certificare. A breve però una particolare tecnologia che va sotto il nome di “spettroscopia infrarossa a trasformata di Fourier”, FT-IR in sigla, potrebbe risolvere del tutto il problema. Lo studio è dell’Università agraria di Atene, Dipartimento di Scienze dell’alimentazione e nutrizione umana, Laboratorio di enologia (Wine Authenticity and Traceability with the Use of FT-IR Marianthi Basalekou, Christos Pappas, Petros A. Tarantilis, Stamatina Kallithraka).

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento