Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei relativi decreti (n. 20086 e n. 20073), d’ora in poi sulle etichette di Vino Nobile di Montepulciano Docg e Rosso di Montepulciano DOC verrà inserita anche la scritta “Toscana”.
I 9 nuovi vitigni approvati per la coltivazione in Emilia Romagna promettono di rendere il vigneto più sostenibile, essendo naturalmente resistenti a peronospora e oidio.
La botrite è un patogeno fungino che attacca la vite, ma anche altre colture, causando ingenti danni in particolare nel post-raccolta, per lo più sui passiti.
Vigneto mondiale stabile, produzione in calo, fermo anche il consumo e si prevede un anno difficile per le conseguenze dell’emergenza sanitaria da Covid-19.
Bere un vino esclusivo ed emozionante è come navigare in un oceano blu: c’è una miriade di pesci, di ogni forma e colore… Ma a un tratto ecco una sirena: il suo fascino è unico e irresistibile, non si confonde con le altre creature anfibie.
Sempre più la Toscana enologica è protagonista nel mondo. Questo concetto è diventato vetrina e invidiabile passerella con la decima edizione di Buy Wine.
“Veneziano” è il suffisso che si porta dietro nell’elenco della IBA (International Bartenders Association), mitteleuropee sono invece – forse – le origini di quello che è il progenitore dell’aperitivo più di moda oggi in Italia e nel resto del mondo.
Il vino è una bevanda dai mille volti e dai molteplici simbolismi, che fin dalla sua comparsa ha esercitato, nel bene e nel male, un’influenza importante nell’alimentazione e nella salute umana.
Il vino a San Colombano al Lambro c’è da sempre, dai tempi dei romani, e da quando il santo irlandese San Colombano (540-615) scese in Italia e insegnò la tecnica di coltivazione delle viti agli abitanti dei colli.
Cambia il clima: cambiano i vini? È quello che sta accadendo in Valpolicella, dove recenti modifiche del disciplinare, già in vigore, sono state dettate anche dalla necessità di adeguarsi ai tempi che cambiano.
Le persone che hanno adottato una dieta vegana contano oggi circa il 2,2% della popolazione in Italia: un numero in continuo aumento con un trend di crescita costante.
La notizia è stata diffusa lo scorso 11 novembre, anche il Chianti avrà la sua “Gran Selezione”.
Un percorso breve ma evidentemente fondato ha portato al riconoscimento anche da parte dell’Unione Europea del “Vermouth di Torino IGP”
L’obiettivo è ridurre le scorte e guadagnare qualcosa sui prezzi, ma di certo la proposta del deputato alla Camera Antonio Lombardo è piuttosto dirompente
Il 2019 pone ancora l’Italia primo produttore al mondo di vini spumanti e frizzanti con 750 milioni di bottiglie, delle quali solo un terzo (200 milioni) per il consumo interno mentre la restante parte finisce all’estero

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi