Tempo di lettura 2 min

Cari Associati,
avevo scritto il mio contributo con largo anticipo rispetto a questo triste momento che stiamo vivendo a causa del virus Covid-19. Lo riproporrò nella sua interezza nel prossimo numero della rivista. In questa occasione ritengo inutile e scontato lasciare messaggi di unione, solidarietà, condivisione, senso di aggregazione e qualsivoglia parola possa enunciare.
Noi della famiglia Fisar, ci siamo subito attivati per trovare i giusti approcci e propositi, quali chiavi di lettura adeguate a fare andare avanti Fisar, nelle debite attenzioni e sensibilità che questo momento particolare obbliga a rispettare.

Il Covid – 19 è arrivato come un tornado, avvolgendoci e cercando di scaraventare lontano i nostri sogni, i nostri propositi, i nostri progetti, le nostre idee, il nostro senso di unità e amicizia che con tanta fatica e abnegazione siamo riusciti a costruire e cementare. Fisar c’è, si sta organizzando buttandosi oltre questo alto ostacolo, facendo corsi online, cercando con puntiglio di riformulare ogni propria/ nostra attività, per poi ripartire alla grande una volta terminato questo difficile momento.
Sì, quando ripartiremo avremo qualche difficoltà perché, per esempio, la Segreteria dovrà supportare una mole di lavoro estrema, ma i ragazzi che collaborano con me riusciranno a dare le giuste risposte. Dovremo tutti coordinarci al meglio per fare in modo che tutta la macchina possa ripartire sui binari giusti e con tanta voglia di fare e di riprendere il cammino forzatamente rallentato, ma non ci faremo trovare impreparati.

Raccomando solamente ai Coordinamenti e, quindi, di riflesso le Delegazioni, di attivarsi e dialogare tra loro per poter distribuire il lavoro nel migliore dei modi. Ora con caparbietà e senso di dedizione dovremo trovare tutte quelle risposte, che ci daranno nuova luce e contribuiranno ancora di più a fortificare quella immagine che fuori dal mondo Fisar, è considerata … differente …. ma non con un profilo negativo, ma come uno stile unico di proporsi, in grado di raccogliere tanti consensi. Si siamo diversi, perché abbiamo capito che dovevamo rileggerci, per dare proposte nuove e originali e non sarà certo questo maledetto Covid-19 a fermare le nostre idee.

Massimo Marchi
Segretario Nazionale Fisar

 

FISAR A UNIQUE STYLE TO PRESENT ITSELF

Dear Members,
I wrote my previous contribution well before the sad events we are experiencing because the Covid-19 virus appeared on the horizon. It will appear in its entirety in the next issue of the magazine. In the meantime, I find it unnecessary and predictable to express messages of union, solidarity, communion, sense of aggregation or any other words.
We of the Fisar family have immediately started to seek the right approaches and intentions, which will be the key to allowing Fisar to continue as before, with the proper attention and sensibility that this particular moment obliges us to respect.

Covid-19 arrived like a tornado, engulfing us and trying to fling our dreams far away, together with our intentions, our projects, our ideas, our sense of unity and the friendship that we have managed to build up and cement with so much effort and abnegation. Fisar is still here, and is now getting organized to overcome this almost unsurmountable obstacle, carrying out courses online, trying to reformulate every one of our activities with tenacity, in order to start again once this difficult moment is over.
Yes, when we start again we will have considerable difficulties. For example, the Secretary will face a huge amount of work, but those who collaborate with me will find the right answers. We will all have to collaborate with each other as best we can, to ensure that the whole machine starts off again on the right track, with an enormous desire to continue the forcefully slowed down journey, but we will not be found unprepared.

I recommend only that the Coordinations and, consequently, the Delegations get organized and dialogue with each other in order to distribute the work in the best possible way. Now with self-will and a sense of dedication we will certainly find all those answers. These will shed a new light and contribute even more to fortifying that image which, outside the Fisar world, is considered… different… not with a negative profile but with its unique style of proposing itself, with the ability to continue to gain so much approval. Yes, it’s true, we are different, because we have understood that we have to rethink the situation, coming up with new and original proposals. It will certainly not be this damnable Covid-19 to stop our ideas.

Massimo Marchi
The National Secretary

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento