Tempo di lettura 2 min

A cura di Cristina Baglioni

La Fisar in Rosa è andata alla scoperta di un’antica terra etrusca, borghi caratteristici, scorci suggestivi, un territorio con grande vocazione vitivinicola. Fulcro del viaggio il Muvis “Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari”, nel cuore di Castiglione in Teverina, “Città del vino” e “Città Slow”.

L’Assessore alla Cultura Emiliano Corsi ha salutato calorosamente il pubblico e ha ringraziato Fisar Viterbo per aver organizzato l’evento Fisar in Rosa. Alla presenza di Luisella Rubin Coord. Nazionale Fisar in Rosa, Patrizia Loiola e Filippo Franchini Consiglieri Nazionali e Flavio Nuti Coord. Italia Centro si è tenuta la Tavola Rotonda “Alla scoperta della produzione vinicola della Tuscia”, con la partecipazione delle talentuose produttrici: Serena Belcapo-Fattoria Madonna delle Macchie; Rosa Capece-Vigne del Patrimonio; Debora Castelli-Az.Castelli, Giada Ceccarelli-Le Lase; Nathalie Clarici-Terre di Marfisa; Marta Cotarella-Famiglia Cotarella; Flaminia Mazziotti-Az.Agricola Mazziotti; Antonella Pacchiarotti-Az.Agricola Pacchiarotti; Laura Verdecchia-Tenuta La Pazzaglia; Maria Luce Vittori-Cardeto e di Cristina Baglioni Ref. Fisar in Rosa Italia Centro, che ha moderato l’incontro.

Il Sommelier Magazine Alla scoperta della Tuscia

Storie di vita, di impegno e di coraggio, nelle parole delle produttrici, donne forti che hanno preso in mano le redini delle aziende, rispettando la tradizione hanno investito in innovazione, lavorato con passione e rischiato molto per realizzare una produzione enologica di qualità. Annamaria Olivieri, Responsabile Marketing Cam.Comm, ha fornito uno spaccato dell’imprenditoria femminile e Debora Valentini ha parlato dei prodotti tipici e presidi Slow Food.

Il Sommelier Magazine Alla scoperta della Tuscia

Il pranzo è stato preparato dalla Proloco Castiglione con i prodotti di Ant. Norcineria Morelli, Ricercatezze e dei Produttori Slow Food Viterbo e Tuscia. Marcello Arduini è stata la guida per la scoperta del Muvis, l’Antica Cantina Vaselli, fondata nel 1942, fondamentale per l’economia di Castiglione in Teverina e per l’emancipazione delle donne. Siamo poi partiti alla volta dell’az. Paolo e Noemia d’Amico, dove Alessandra Cerquetelli Resp. Estero e l’En. Guillaume Gelli ci hanno guidato alla scoperta di un paesaggio mozzafiato sui calanchi di Civita di Bagnoregio, di un meraviglioso giardino-museo a cielo aperto di opere di arte moderna, di una cantina suggestiva con i suoi tappeti, i candelabri, le ambientazioni, dove il vino viene custodito al suono della musica classica. I vini degustati (due Chardonnay Calanchi e Falesia, e il Pinot nero Notturno dei Calanchi) con l’enologo Guillaume Gelli sono ambiziosi, raffinati ed esaltano al massimo le caratteristiche del territorio.

Il Sommelier Magazine Alla scoperta della Tuscia

 

Ultimo appuntamento la cena al ristorante Hostaria del Ponte da Lorena, al Palazzo Monaldeschi a Lubriano, uno dei più bei palazzi Barocchi della Tuscia con vista su Civita di Bagnoregio che appare all’orizzonte come fosse un dipinto. La cena nella sala degli specchi, elegantissima con i suoi affreschi e lampadari in cristallo ha proposto un menù abbinato ai vini di Tenuta la Pazzaglia, Doganieri Miyazaki e Piancardo. L’indomani la visita della splendida tenuta di Famiglia Cotarella a Montecchio, accolti da Enrica Cotarella, per la visita della Fattoria Tellus e della cantina dove ha avuto luogo il pranzo. Famiglia, progetti di marketing, iniziative benefiche e impegno sociale, abbiamo conosciuto a fondo un’azienda che ha fatto la storia della Tuscia, iniziando il suo percorso con il mitico Est Est Est. E’ stata un’esperienza unica e indimenticabile, vissuta con curiosità ed entusiasmo dai soci fisariani partecipanti, nella condivisione di una passione comune: il mondo del vino.

Il Sommelier Magazine Alla scoperta della Tuscia

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento