Tempo di lettura 1 min

Di Carlo Forti  

L’edizione 2019 di Cheese, tenutasi a Bra, si è confermata la più grande e importante rassegna mondiale dedicata ai formaggi, nata sotto lo slogan “Naturale è possibile”.

All’interno di questo grande evento, che ha raccolto migliaia di persone nella splendida cittadina piemontese, erano dislocati i vari Presidi Slow Food. Nella “gran sala dei formaggi” è stato possibile gustare prodotti caseari di latte crudo e latticini abbinandoli con i vini proposti all’interno della Grande Enoteca.

Qui, sotto la guida del Segretario nazionale Massimo Marchi, i Sommelier Fisar, provenienti dalle Delegazioni della Regione Piemonte, hanno fatto scoprire e conoscere agli avventori le realtà vitivinicole presenti, scegliendo e proponendo vini da una selezione di circa 520 etichette.

I degustatori hanno avuto l’occasione per apprezzare le peculiarità enologiche di tutte le regioni italiane, grazie alle innumerevoli cantine aderenti al Progetto Vino di Slow Food e suddivise tra bollicine, bianchi, rosati, rossi e dolci. Non poteva non rendere omaggio ai propri Associati il Presidente nazionale Luigi Terzago, che è intervenuto all’evento ringraziando i  Sommelier e la Dirigenza di Slow Food, per la splendida organizzazione.

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento