Tempo di lettura 3 min

di Daniela Denice

Si è svolto a Livorno lo scorso 17 novembre il Congresso Nazionale FISAR 2019, mai come quest’anno all’insegna del cambiamento e delle novità.

Il bilancio del lavoro svolto nell’anno che si sta per concludere è senza dubbio positivo: una capillare presenza della FISAR alle manifestazioni ed eventi di rilievo nazionale e nuove sinergie con il mondo della moda, della musica e dello sport; l’interazione con maggiori funzionalità del sito internet istituzionale e una app per agli Associati e alle Delegazioni; una rivista rinnovata nella grafica e nei contenuti; uno spazio dedicato alle offerte di lavoro, sono solo alcune delle novità presentate.

Il Segretario Nazionale Massimo Marchi ha illustrato nel dettaglio tutti gli interventi apportati nell’ultimo anno, dalle newsletter con una grafica e contenuti più chiari, semplici ed utili alla SegreteriaOnLine che rende più agevole l’interazione tra la Segreteria Nazionale e le Delegazioni e gli Associati avviando così la digitalizzazione dell’Associazione, anche attraverso il nuovo sistema di assistenza tramite ticket o faq.

Il Sommelier Magazine Congresso FISAR 2019: Cambiamenti e Novita’

E’ stata poi ripristinata la pagina dedicata alla formazione di base con i corsi per Sommelier ed è stato inserito il calendario della formazione superiore, registrando in pochi mesi il più alto numero di accessi all’interno del sito web. In accordo con il portale LavoroTurismo.it è stato poi introdotto un canale preferenziale per gli Associati che desiderano inviare il proprio curriculum alle aziende che operano nel mondo della ristorazione o del turismo.

Alice Lupi, Consigliere e Responsabile Comunicazione Nazionale, ha presentato la rivista Il Sommelier nella sua nuova veste e nei contenuti: una grafica più accattivante, interviste, nuovi temi (come la storia della vite, il marketing), infografiche e nuove rubriche (come le cantine d’autore, locali associati). Una maggiore attenzione sarà posta al Sommelier attraverso l’ottica dell’informazione e dell’aggiornamento.

Sono state presentate da Simone Nannipieri, consulente informatico per le piattaforme digitali, le nuove funzionalità del sito web e la nuova app #NoiFisar che permette in un click agli Associati e ai Sommelier di essere aggiornati sugli eventi e i corsi di tutte le Delegazioni del territorio italiano, sulla formazione superiore, sui riconoscimenti e di accedere alla rivista Il Sommelier e all’inserto In Famiglia. Particolare attenzione è stata rivolta ai locali associati con la geo-localizzazione che permette di individuarli ovunque ci troviamo su tutto il territorio nazionale.

La parola è poi passata a Fabio Baroncini, amministratore delegato della Fisar Servizi srl, il quale ha annunciato che il prossimo 16 e 17 maggio 2020, a Bologna, andrà nuovamente in scena Vinoè, l’evento nazionale FISAR per eccellenza, rinnovato nella location di FICO Eataly Word e nei contenuti con l’inserimento di un’area dedicata al food e alle birre, aree degustazioni riservate o rivolte ai professionisti del settore.  Nell’occasione si terrà l’Assemblea per l’approvazione del bilancio FISAR nella splendida cornice de La bottaia 52, una sala congressi allestita con barriques. Inoltre, sarà possibile partecipare all’aperitivo in vigna o alla cena di gala presso la Trattoria Amerigo 1934 che vanta una stella Michelin. E’ stato altresì annunciato che, grazie all’impagabile lavoro di Raffaella Melotti, che guida la delegazione Bologna-Modena, la FISAR ha acquisito parte della cantina storica del grande Luigi Veronelli composta da vini di grande pregio e valore anche economico.

Non è tutto, quest’anno FISAR Servizi srl ha voluto riservare nuovi gadget agli Associati attraverso l’on-line shopping del sito proponendo un’agendina tascabile, nuovi gemelli, uno zaino firmato Fisar e un cavatappi, in numero limitato, dedicato al nuovo anno e con il medesimo disegno della Tessera 2020.

Patrizia Laiola, referente Slow Food, ha poi presentato il Corso di Alto Apprendistato in Sommellerie e management di cantina, organizzato in collaborazione con Slow Food, Banca del Vino e l’Università di Scienze Gastronomiche, che si terrà a Pollenzo il prossimo anno dal mese di settembre all’aprile 2021: un percorso universitario che permetterà la formazione di figure altamente specializzate nella sommellerie.

Da ultimo, ma non per questo meno importante, è stato dato ampio spazio a Davide Amadei, referente del Centro Tecnico Nazionale, con il lavoro dedicato ad una sempre maggiore qualità dei relatori, al corso monografico sulla birra e ai corsi per degustatori ufficiali Fisar o al nuovo master sul servizio. Durante l’ultimo anno il CTN ha altresì approvato il nuovo regolamento dedicato ai corsi e agli esami ed approvato la revisione del Regolamento sul servizio e comportamento dei Sommelier. Davide Amadei ha infine presentato il nuovo testo indirizzato ai corsi base per Sommelier rescritto in alcuni capitoli e con un nuova veste grafica firmata da Simone Nannipieri.

Un anno ricco di eventi, novità e lavoro che il Presidente Luigi Terzago non ha dimenticato di ricordare. Ha ringraziato personalmente tutti i protagonisti tra cui i quattro Coordinatori nazionali per l’impegno profuso per una maggiore coordinazione tra le Delegazioni e il Consiglio Nazionale volto alla condivisione di progetti e problematiche e, in particolare, la Delegazione di Livorno per l’organizzazione del Consiglio Nazionale.

Il Sommelier Magazine Congresso FISAR 2019: Cambiamenti e Novita’

 

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento