Tempo di lettura 2 min

di Daniela Dinice

Si è conclusa con un grande successo la decima edizione di MarediVino svoltasi a Livorno sabato 16 e domenica 17 novembre, iniziata già giovedì 14 con un “Mare di Bollicine”, una degustazione di Gran Cru de Champagne all’Acquario di Livorno.

La “grande vetrina dei vini del territorio livornese e della Costa degli Etruschi” ha superato le precedenti edizioni nel numero di visitatori, sfiorando le 14 mila presenze nei due giorni della manifestazione. Nata nel 2010 da un’idea di alcuni Sommelier della Delegazione FISAR di Livorno per promuovere i vini del territorio, la manifestazione si è trasformata negli anni in una delle più importanti manifestazioni eno-gastronomiche nazionali e nella quale gli Associati e i Sommelier della Delegazione giocano un ruolo importante nella buona riuscita della stessa.

Quest’anno erano presenti 70 aziende vitivinicole del territorio con circa 250 etichette, presentate al banco dai produttori e dai Sommelier Fisar della Delegazione di Livorno e alcuni produttori FIVI in rappresentanza del Piemonte e della Liguria, oltre al Consorzio DOC Montescudaio, l’ANAG Toscana, l’ISS B. Ricasoli di Siena con l’Azienda agraria La Selva, 6 birrifici artigianali e 39 espositori food tra produttori di miele, cioccolato, olio, norcini e formaggio.

Il Sommelier Magazine Maredivino Spegne Dieci Candeline

Novità di questa edizione è stata la presenza di presidi Slow Food della Lunigiana e del Grossetano, a rimarcare ancor di più lo stretto legame della manifestazione e della FISAR con l’associazione che promuove “un’alimentazione buona, pulita e giusta per tutti”. Sempre dalla collaborazione tra Fisar e Slow Food nascono i laboratori per bambini, una vera e propria manifestazione parallela, una ludoteca del gusto che ha permesso ai piccoli assaggiatori di sperimentare ed apprendere l’importanza del mangiare sano, di come si cucinano gli alimenti e come si preparano alcuni piatti. I singoli eventi, quest’anno dedicati alla preparazione della schiacciata d’uva con Paola Chiellini, di un dolce goloso e creativo sotto l’attenta guida di Loretta Fanella e alla scoperta dell’antica arte del norcino, sono stati pensati per educare al gusto, a riconoscere colori, odori, sapori del cibo. Non sono però mancati anche momenti dedicati alla lettura ed al gioco, con la presentazione del libro “Oggi Caciucco io”, ed all’arte con il laboratorio del pittore livornese Andrea Conti. Si conferma il successo del concorso Rosso Buono Per Tutti, concorso a giuria popolare che quest’anno ha premiato al terzo posto il vino Pievi 2018 di Fabio Motta, al secondo posto Fortulla 2014 dell’Azienda Fortulla ed al primo posto Inedito 2018 di Terre del marchesato. Un grande successo anche i cooking show dedicati il sabato pomeriggio alle donne con degustazioni tutte al femminile: Luisella Rubin (Presidente Fisar in Rosa), Nadia Salvador (Sommelier Fisar), Fiamma Tofanari (fiduciaria Slow Food Livorno) con Silvia Volpe (cuoca dell’alleanza Slow Food) hanno dato vita ad un pomeriggio intenso di emozioni e di gusto tra le preparazioni della chef e la degustazione di tre vini di produttrici donne. A seguire Eleonora Cozzella, giornalista e critico gastronomico del gruppo editoriale di Repubblica nonché sommelier Fisar della Delegazione di Livorno che ha presentato il suo libro “La carbonara perfetta” e Paola Cattabriga del ristorante Gioia di Livorno che ha cucinato la sua versione del celebratissimo piatto.

La domenica sono andati in scena grandi uomini e chef, da Mirko Lanari con la sua zattera di spada alle mandorle di Sicilia tra nuvole di caprino e fumo agli agrumi, a Gabriele Dani con le sue pizze gourmet, Ilan Catola con la carne di filiera totale cotta a bassa temperatura, Mirko Rossi dell’Associazione Cuochi Livornesi con i suoi tortelli di pesce di rete e per finire l’istrionico anchor man Simone De Vanni, in arte “Il Bocca”, con la parmigiana di acciughe.

Il Sommelier Magazine Maredivino Spegne Dieci Candeline

Come di consueto MarediVino non è terminata con la chiusura della manifestazione, infatti nei giorni successivi è andata in scena la Settimana di Gusto con serate dedicate al vino, al cibo e al territorio: Sefano Pinciaroli, Maria Probst, Marco Stabile, Loretta Fanella e Massimiliano Giovannini e Deborah Corsi hanno ricordato lo chef stellato Luciano Zazzeri, recentemente scomparso, con piatti a lui ispirati. La settimana si è conclusa domenica 24 novembre con la grande degustazione di salsicce e salumi della Antica Norcineria Battaglia.

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento