Tempo di lettura 2 min

Di Giovanni Pinna

Tra i tanti valori, che distinguono la nostra Associazione, quello in assoluto, che dona a FISAR quel suo non plus ultra, sono le persone. Ognuna diversa dall’altra, ognuna con le proprie idee e la propria creatività ma tutte unite dalla passione per il mondo del vino.

Considerando questo valore, abbiamo ideato il concorso “Progetta la Tessera FISAR e vinci il Congresso Nazionale” con l’intento di coniugare due momenti caratterizzanti l’Associazione: il primo è la Tessera, il “biglietto da visita” che, per un intero anno, rappresenta la nostra Federazione tra gli Associati; il secondo è il Congresso Nazionale, il momento di incontro istituzionale più atteso, durante il quale gli Associati si confrontano e vivono le attività federative.

Un concorso, dunque, pensato affinché l’Associato sia protagonista. In fondo, chi meglio di lui può rappresentare la Fisar?

Il Sommelier Magazine Antonio Papini vince la V edizione di “Progetta la Tessera Fisar”

INTERVISTA

Arrivato ormai alla sua 5° edizione, il concorso quest’anno ha portato sul palco del Palazzo Pancaldi di Livorno Antonio Papini che, premiato dal Segretario Nazionale FISAR Massimo Marchi, ha presentato a tutti la nuova Tessera Associativa per l’anno 2020.

Ma chi è Antonio Papini? Conosciamo un po’ meglio il vincitore di questa edizione de “Progetta la Tessera FISAR e vinci il Congresso Nazionale”.

 Che cosa ti ha spinto a partecipare al concorso?

Durante il corso per Sommelier dello scorso anno più volte sia il Consiglio di FISAR Livorno che gli Associati ci hanno invitato a partecipare e alla fine, quasi in extremis, ho deciso di farlo per la prima volta.

  Come è nata l’idea di questo progetto?

In verità non sono mai stato molto bravo con il disegno a mano libera. Ma fortunatamente il computer lo mastico abbastanza bene. Ero partito con un’idea ben precisa che, in fieri, ho in parte cambiato. Fermo restando che volevo che si capisse subito che di FISAR si sta parlando, ho utilizzato una foto che avevo in archivio, l’ho ritagliata e scontornata e poi da lì con i programmi di grafica sono andato ad utilizzare i filtri e a correggere i livelli di colore. Ho lavorato su livelli diversi dell’elaborato grafico e poi li uniti insieme. Ho corretto nuovamente i colori e, quando ho trovato una cromaticità che mi piaceva, ho deciso di lasciare il file a “decantare” per qualche giorno. Una volta riaperto l’ho trovato gradevole e quindi ho deciso di partecipare.

 Quando hai inviato il tuo progetto, pensavi di vincere?

Sinceramente no, tanto che non ne avevo parlato con nessuno, nemmeno con mia moglie, anche lei Sommelier, vuoi forse perché di mio sono riservato, vuoi perché non essendo il mio lavoro ero sicuro che gli altri partecipanti avrebbero fatto meglio di me.

 Come hai reagito quando hai ricevuto dalla Segreteria Nazionale la comunicazione della tua vittoria?

Stupore, contentezza… un mix di sensazioni difficilmente descrivibili, le stesse che mi hanno accompagnato durante il corso per Sommelier quando, giorno dopo giorno, scoprivo cose sempre nuove.

 Consiglieresti a tutti gli altri Associati FISAR di partecipare alla prossima edizione?

Certamente … e consiglio di viverlo come l’ho fatto io. Come se fosse un “gioco”, dando spazio al proprio estro e alla propria fantasia. In questo concorso si lascia molto (per non dire tutto) alle libere interpretazioni per avere la possibilità di realizzare un quadro come un elaborato grafico, di utilizzare pennelli come bombolette spray o, come ho fatto io, il computer. Una cosa davvero divertente e stimolante. 

Hai qualche suggerimento per loro?

La fantasia prima di tutto, poi sperimentare e lasciarsi guidare dall’istinto. Un solo suggerimento vero mi viene da dire (deformazione professionale). Comunicate in modo semplice e intuitivo, così che chiunque possa capire subito cosa ha davanti, ricordando sempre chi è FISAR e cosa fa nel mondo.

Il Sommelier Magazine Antonio Papini vince la V edizione di “Progetta la Tessera Fisar”

 

Chi è Antonio Papini?

Ho 45 anni compiuti da pochi giorni e sono il titolare dello studio di consulenza marketing AppTur. Mi occupo di comunicazione a 360 gradi, sono giornalista da 15 anni e collaboro con importanti studi di consulenza marketing italiani e naturalmente … sono Sommelier.

Il mio percorso in FISAR è appena cominciato perché lo scorso anno ho iniziato con FISAR Livorno il corso per Sommelier e prima dell’estate ho conseguito il terzo livello diventando così Sommelier. Nel contempo, visto il decennale di MareDiVino, mi sono offerto come collaboratore e così quest’anno sono stato presente in triplice veste: come premiato, come Sommelier e come co-responsabile della comunicazione di MareDiVino. 

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento