Tempo di lettura 2 min

Di Daniele Ognibene

La storia del vino sta riscuotendo un discreto successo tra gli operatori del settore. D’altro canto, noi storici che lavoriamo in questo campo, abbiamo più volte sottolineato come la valorizzazione di un prodotto necessiti prima di tutto di una sua contestualizzazione storica, fatta su basi serie e documentate e non sull’amatoriale – benché legittima – passione di qualche amante del vino. Vi sono infatti delle difficoltà oggettive nello studio della storia del vino che, senza un’adeguata preparazione, possono portare non solo ad errori, ma anche a vere e proprie distorsioni, se non lampanti falsificazioni storiche. Ancora di più, acquisire una preparazione storica è oggi più che mai necessaria per i Sommelier, che non di rado sono vittime dei suddetti errori, finendo per diventare veicoli (spesso in buona fede) di falsi storici o di banali semplificazioni.

Questo contenuto è riservato agli Associati

Esegui il login per continuare la lettura!

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento