Benvenuto Brunello 2023

Il Sommelier Magazine Benvenuto Brunello 2023

118 cantine e 310 etichette in assaggio nella 32a edizione dell’anteprima dedicata al principe dei rossi toscani.

Necessaria è una introduzione all’annata 2019 rispetto all’andamento climatico che ha visto il primo quadrimestre caratterizzato da in inizio abbastanza secco e ventilato a cui sono seguite precipitazioni importanti fino all’inizio di Giugno che hanno rinforzato le falde acquifere. E’ seguito un periodo di caldo importante e costante (60 gg circa) nella fase della maturazione. Le precipitazioni estive sono arrivate ad inizio Settembre ed hanno ridato linfa alla vite; sono seguite giornate soleggiate e con buone escursioni termiche permettendo così di portare avanti la maturazione completa delle uve sotto l’aspetto di zuccheri e polifenoli . Possiamo definire la vendemmia ottima e ritardata rispetto alle precedenti , stante una situazione metereologica favorevole che si è protratta sino agli inizi di Ottobre .

L’edizione 2023 vede la presentazione dell’annata 2019 e 2018 riserva per il Brunello Docg ,dell’annata 2022 per il Rosso di Montalcino Doc ,Sant’Antimo e Moscadello di Montalcino Doc a completare il quadro delle denominazioni.

In queste condizioni anche l’aspetto di approccio stilistico dell’azienda è importante in termini olfattivi e di piacevolezza di beva, grazie alla gestione delle fermentazioni, dell’affinamento , dell’alcol e dei tannini .

Ne esce il quadro di un vino sicuramente articolato e ricco nel corredo aromatico ,di buona alcolicità, struttura tannica ben integrata .

Sono state 118 le aziende partecipanti all’evento, in grado di soddisfare anche la curiosità dei degustatori rispetto alle quattro anime territoriali di Montalcino.

Il Sommelier Magazine Benvenuto Brunello 2023

I nostri Assaggi:

Rosso di Montalcino Doc 2022.

Riguardo a questa tipologia abbiamo già dedicato ampio spazio nei numeri precedenti. Rimarco che risulta una produzione minima rispetto alle richieste del mercato e che merita sicuramente un’ attenzione particolare da parte dei produttori e del Consorzio per far sì che si possa avere una quantità più alta senza andare a discapito di quella del primo vino che rimane il Brunello.

Argiano– Frutta rossa di marasca, lampone e ribes, mineralità. Caldo di corpo, fresco e leggermente tannico, lungo.

Camigliano– frutta rossa in maturazione, richiamo di amarena, floreale di violetta. Caldo ,di corpo, fresco, trama tannica ancora viva ,lungo.

Capanna-grande estrazione cromatica, frutto rosso in polpa e sottobosco in maturazione. Caldo, di corpo, fresco, tannino battente, beva briosa.

Casisano– Frutta matura, nota vegetale e floreale, accenni speziati di pepe. Caldo, di corpo, tannino pulito, buona beva.

Cava d’Onice– Frutto rosso intenso, floreale , accenni vegetali di erba tagliata. Caldo, di corpo, giustamente tannico, lungo.

Collosorbo– Ciliegia ed amarena sul floreale di viola, frutti piccoli neri, accenni minerali. Caldo, di corpo, tannino presente, fresco, piacevole.

Corte Pavone Loacker– Concentrato nel frutto rosso in maturazione, leggera spezia dolce, bacca nera. Caldo, di corpo, giustamente tannico, lungo.

Fattoi– Fragrante sul frutto rosso e floreale, di bella persistenza, ritorni di sottobosco , leggero vegetale. Caldo, di corpo, tannino ben impostato, lungo.

La Gerla– Ben legato il frutto rosso e il floreale, persistenza di bocca e note finali di vegetale fresco, nota iodata. Caldo, di buona struttura, giustamente tannico ,fresco.

Palazzo– Buona estrazione cromatica, naso intenso nel frutto rosso in polpa e sottobosco, gradevole floreale e mineralità. Caldo ,di corpo ,leggermente tannico, sapido, pulito nella beva.

Brunello di Montalcino Docg 2019.

Agostina Pieri– Frutta rossa matura, speziato di vaniglia e cannella, tabacco dolce, leggera nota balsamica, pietra focaia. Caldo, di corpo, sapido, tannino evoluto.

Albatetri- Frutto maturo di ciliegia e amarena, vegetale secco in foglia, richiami balsamici e speziati in progressione. Caldo, di corpo, setoso e lungo, ritorno tannico pulito, sapido.

Banfi- Vigna Marrucheto- Frutto picciolo con ribes e marasca ben presenti, note minerali canforate, legno pulito e gradevole nella tostatura. Caldo, di corpo, giustamente tannico, sapido.

Camigliano-Frutto rosso in confettura, note vegetali di tabacco dolce e fungo secco, speziatura ben integrata. Caldo nella beva, ritorno tannico pulito, lungo.

Canalicchio di Sopra– Estrazione cromatica importante, deciso sul frutto maturo ,tabacco e bacche nere, note minerali fumè. Caldo ,carnoso, beva fresca, lungo e sapido.

Capanna– Stilisticamente perfetto, frutta rossa e sottobosco legato a spezie ,vegetale di mirto e macchia, Caldo , corpo pieno, tannino e freschezza per dare eleganza di beva.

Caparzo– La Casa- Frutto importante, amarena matura e frutti piccoli neri, iodato e balsamico. Beva ricca con la componente di freschezza ad attenuare il ritorno olfatti del frutto, sapido.

Caprili– Pulito nel frutto rosso e sottobosco, vegetale di macchia e bacche rosse, nota candita e minerale. Beva snella piacevole ,tannino battente, ritorni fruttati.

Carpineto– Profondo nel colore, agrumato dolce e spezia, richiamo minerale. Caldo e piacevole alla beva giustamente tannico, con sapidità e lunghezza.

Casanova di Neri- Tenuta nuova– Sottobosco maturo dolce, spezia elegante sulla vaniglia, vegetale che richiama nota amaricanti e arancia candita, leggero mentolato. Caldo, di corpo, tannino importante ancora in evoluzione, fresco, sapido. In attesa di mete ambiziose.

Casisano– Concentrazione e complessità, frutto piccolo e amarena cotta, spezia di pepe ,cioccolato e mallo di noce. Caldo, corposo, beva scorrevole per tannino e freschezza.

Castello Romitorio– Confettura matura, cacao, caffè ;spezia dolce, bacca nera, tamarindo .Caldo, robusto ben improntato sulla freschezza e tannino pulito.

Castiglion del Bosco– Concentrato e fitto sul frutto rosso e sottobosco di ribes, note di balsamico e vegetale secco, a tratti terroso- Caldo ,di corpo, corredo tannico pulito, sapido.

Cava d’Onice-Colombaio– Naso improntato al frutto maturo con note candite e mentolate, tabacco e caffè- Di corpo, lungo e piacevole nella beva fresca e giustamente tannico.

Cerbaia– Frutto rosso e mora matura, malo di noce e tabacco, pepe nero ,terroso. Caldo, beva bene ritmata tra tannino e freschezza, sapido.

Ciacci Piccolomini D’Aragona– Naso articolato, dal frutto rosso al sottobosco nero, macchia mediterranea e spezia ,balsamicità. Beva importante ,di pienezza ed equilibrio,lungo.

Col d’Orcia.- Frutto piccolo maturo di fragolina e lampone, frutta secca a guscio, speziato e richiamo vegetale pungente. Caldo, bocca in progressione ,fresco ,lungo.

Corte dei Venti– Amarena sottospirito , polpa di prugna matura, mentolato e nota speziata ampia. Beva calda, giustamente tannico, ritorno fresco e sapido.

Corte Pavone Loacker– frutto piccolo maturo e persistente, vira su note floreali di lavando e menta secca, richiamo iodato- Caldo, snello nella beva articolato su tannino pulito e battente, lungo.

Cortonesi -La Mannella– Complesso e fine, esalta il frutto piccolo e la speziatura, richiami al sottospirito. Caldo, ben articolato tra parti dure e morbide, fresco, lungo.

Donatella Cinelli Colombini– Intenso e complesso, frutto rosso in maturazione e sottobosco nero, speziato e minerale, chiude con note di vegetale secco e paglia. Caldo di beva diretta, .equilibrato ,sapido e lungo.

Fanti– subito la nota di pepe nero e spezie, frutto rosso e note di vegetale secco in foglia. Caldo, equilibrato e sapido.

Fattoria Dei Barbi– Estrazione importante e concentrazione sul frutto rosso e piccolo, agrumato dolce e balsamico, legno pulito. Beva diretta, lungo, ritorno ematico e sapido.

Franco Pacenti- Elegante nella fragranza rossa e floreale di rosa, balsamico- Beva calda, snella, piacevole, con ritorni olfattivi.

Fuligni– Estrazione e concentrazione importanti, nasso improntato al frutto rosso e spezie, balsamico. Beva caldo ritmata sul tannino, sapido e lungo.

Gianni Brunelli– Frutta rossa di visciola e sottobosco di lampone note ferrose e terra, Caldo scattante sul tannino pulito, fresco, sapido ,piacevole.

Giodo– Ampio nella frutta rossa e sottobosco, vegetale e balsamico richiama la lavanda ed il tamarindo, cacao amaro. Beva importante ,calda, ben calibrata, di grande piacevolezza, lungo.

Gorelli Giuseppe– Sottobosco articolato, zenzero e balsamicità , bacche nere, minerale legno magistrale. Bocca importante, ancora tannica ma in evoluzione, grande materia, lungo.

Il Poggione– Frutto rosso e piccolo, richiamo alla resina, nota balsamica tendente al cotto, speziato. Caldo, giustamente tannico, fresco, sapido.

La Fiorita– Frutto maturo, nota di floreale di rosa ,leggera nota candita, spezia dolce e pepe. Caldo nella beva, importante il tannino, sapido, lungo.

La Fortuna– naso spigliato sul frutto e nota di sottospirito , spezia e mineralità. Beva articolata, bene il tannino ed i ritorni olfattivi.

La Gerla-Pungente nella spezia e resinoso, canfora e frutto rosso ,tostato. Caldo, di corpo , beva elegante, lungo.

La Magia– Ciliegio- Complesso, note di eucalipto e incenso, frutta secca e spezia dosata. Caldo, di corpo, di bella trama tannica ,lungo.

La Poderina– Frutto piccolo di fragoline e lampone, fresco nell’amarena matura, eucalipto e note di tabacco. La beva è snella, giustamente tannica e sapido.

Le Machioche– Famiglia Cotarella- Ben articolato nel frutto rosso e spezie, richiamo balsamico e minerale, buccia candita agrumata, Bocca ancora tannica, in evoluzione, caldo e di corpo, chiude con buona sapidità.

Mocali- Frutto rosso, cacao e caffè, nota mentolata e speziato. Bocca importante, lunga, ben improntata sul tannino e la freschezza.

Pietroso– Frutto importante persistente, speziato e richiami al caffè , frutta secca e nota iodata. Beva elegante e carnosa, di buona fattura, lungo ,sapido.

Podere Brizio– Frutta rossa e amarena sottospirito, candito e vegetale di foglia secca. Beva diretta grazie al tannino pulito e battente ,il resto lo fa la freschezza.

Poggio di Sotto– Sottobosco e ciliegia sottospirito ,legno pulito, speziato di dolce e pungente, floreale, leggero mentolato. Beva elegante già in equilibrio ,sapido, con ritorni olfattivi fruttati ,sapido, lungo.

Renieri– Frutta nera piccola e bergamotto, nota di candito aranciato, balsamico , floreale dolce. Beva solida, fresca, già godibile.

Ridolfi-Frutta in concentrazione sia piccola che polpa grande, erbe aromatiche e macchia. Caldo, di corpo, tannino setoso, lungo e sapido.

Roberto Cipresso– Tostature e caffè, frutta in polpa, vegetale e floreale secco. Di beva importante, marcata, giustamente tannica e lunga.

Salvioni-La Cerbaiola– Grande ventaglio aromatica che spazia dalla frutta in polpa matura al sottobosco con punte acide, floreale e vegetale con tabacco , erbe aromatiche . Beva importante, calda, robusta, con freschezza misurata e tannino preciso.

San Felice- Campogiovanni– Articolato sul frutto in polpa e piccolo, dosaggio del legno preciso, note tostate e fiori secchi. Caldo e fresco, gioca con tannino battente, piacevole.

Sesta di Sopra—Sottobosco e pepe, iodato e floreale, richiami terrosi. Beva improntata sul tannino pulito, caldo, fresca, lunga.

Talenti-Complesso, elegante nel frutto maturo e sottobosco, richiami al vegetale secco e speziatura lineare, mineralità di affumicato, legno pulito. Caldo ,di corpo, ritmato nel tannino /freschezza, piacevole.

Tenute Silvio Nardi-Poggio Doria– Note agrumate importanti, frutto maturo esuberante, minerale e balsamico. Caldo, beva dritta, giustamente tannico, lungo.

Tiezzi-Vigna Soccorso– Frutti neri piccoli, concentrato sulla polpa matura ,erbe officinale e speziatura integrata, persistente. Bocca precisa , fresca, calda, giustamente tannnica e ritmata, lungo.

Uccelliera– Polpa rossa e candito, balsamico e vegetale di lavanda , resina, pepe e tabacco. Caldo, ben articolato, fresco, lungo.

Val di Suga-Poggio al Granchio- Ampio nel frutto in polpa rossa e disidratata gialla, mentolato e iodato, mote di resina e bacca nera. Caldo, ritmato, fresco, piacevolmente lungo.

Brunello di Montalcino Docg Riserva 2018.

Poche le cantine in degustazione stante forse una situazione di mercato o una difficolta dovuta all’annata 2018 che per certi tratti non è stata entusiasmante per vini poco definiti e con poca personalità , oppure come ritengo più plausibile è che avendo tipologia Brunello annata, Brunello selezione o vigna, Brunello uscita annata ritardata, ne consegue che per la riserva rimane poco prodotto.

Banfi-Poggio alle Mura– Ventaglio ampio nel frutto rosso e piccolo, note di tabacco e balsamicità, legno e spezia in chiusura. Caldo, ritmato ,equilibrato, godibile.

Caprili- intenso sul frutto e la nota resinosa e di macchia mediterranea ,minerale di pietra focaia,speziato. Beva calda, improntata all’equilibrio, di buona lunghezza, sapido.

Casanova delle Cerbaie- Di buona intensità, fine sulla polpa matura con richiami al sottobosco di fragolina e lampone, legno importante e pulito, spezia e vegetale secco- Caldo ,di corpo, setoso e lungo nella beva.

Col d’Orcia-Poggio al Vento- naso complesso, ciliegia matura e sottobosco, note di freschezza mentolata e balsamico, chiude con tabacco dolce. Robusto nello stile aziendale marca sul tannino setoso e battente, richiami sapidi, elegante.

La Fiorita-Fiore di NO– Vino di buona estrazione con naso importante sul frutto piccolo, vegatale di fiori secchi ed erbe officinale, tostatuta definita. Di corpo e caldo, beva interessante sui tannini e freschezza, sapido.

Pian delle vigne-Deciso sul frutto rosso, si lega a note di vegetale secco e spezie. Beva importante ma scorrevole, giustamente tannico e fresco, buona sapidità.

Sesti Phenomena– Complesso nelle note di frutto maturo, cacao ed il tabacco importanti, legno pulito, spezia articolata. Beva calda, importante su un bel tannino, ritorno di minerale e soprattutto grande freschezza per una beva snella.

Moscadello di Montalcino Doc.

Denominazione che vede il vitigno Moscato bianco utilizzato in tre tipologie produttive: Tranquillo, Frizzante, Vendemmia tardiva. La produzione è limitatissima, non viene prodotto in tutte le annate e rappresenta la storicità delle aziende che lo producono

Particolarmente gradevole il Moscadello tranquillo di Capanna che trova la sua migliore espressione e complessità nella versione vendemmia tardiva. Florus di Banfi vendemmia tardiva oltre ai tipici sentori del Vitigno Moscato che segue questo processo produttivo marca una nota di chiusura amarognola affumicata molto elegante che richiama alla muffa nobile. Tenute Silvio Nardi vendemia tardiva esalta la luminosità, accattivante nel giallo dorato, esprime complessità olfattiva e gustativa con note di minerale ,lunga persistenza gustativa. La Poderina vendemmia tardiva, complessità olfattiva, beva snella supportata dall’acidità, molto lungo e dolce molto .Il Poggione frizzante, fragrante e note erbacee, beva godibile e piacevole.

Masiello Nicola

Bettolle 28-11-2023