Tempo di lettura 2 min

Paolo Peira

Il profilo di un vigneto rappresenta il risultato delle scelte che appartengono ad un determinato territorio. La viticoltura è la scienza che deve cercare di dare una risposta alle esigenze del luogo, compensare i limiti imposti dal suolo e dal clima, senza però tradire il risultato finale, che è quello di produrre vini ricercati ed apprezzati dal consumatore di oggi. Occorre quindi coniugare la tradizione dell’esperienza all’innovazione della ricerca viticola. Dietro un vigneto c’è conoscenza, tradizione, tecnica colturale, ma anche sperimentazione, osservazione e istinto. Talvolta, il valore economico di un vigneto non è semplicemente il riflesso del prestigio di una bottiglia di vino, spesso c’è qualcosa di più, vi si attribuiscono valori culturali intrinseci superiori; immaginiamo le aree a rischio di dissesto idrogeologico, i rischi di erosione, gli smottamenti ma anche il timore dell’abbandono da parte di viticoltori stanchi, demoralizzati e delusi da scelte politiche poco lungimiranti. Troppe volte si ripete la storia che possiamo riassumere in tre tappe: maggiori costi di produzione – abbandono delle terre coltivate – dissesto idrogeologico.

Questo contenuto è riservato agli Associati

Esegui il login per continuare la lettura!

Entra in contatto!

Entra nella Community de Il Sommelier!

Incontra tanti winelover come te e condividi con noi la tua passione per il mondo del vino

Commenti

Ancora nessun commento