Un docufilm sul mito del villaggio di Les Riceys e sul suo rinomato champagne

Il Sommelier Magazine Un docufilm sul mito del villaggio di Les Riceys e sul suo rinomato champagne
Champagne vineyards in the Cote des Bar area of the Aube department near to Les Riceys, Champagne-Ardennes, France, Europe

il celebre marchio “Domaine Alexandre Bonnet” presenta il suo tributo a Les Riceys, il terroir della Champagne sauvage protagonista della rinascita della Côte des Bar, con un docu-film emozionale alla scoperta della comunità che preserva questo villaggio così unico e meraviglioso

Un emozionante documentario che celebra Les Riceys, territorio celebre per il suo rinomato champagne, E’ ciò che la celebre etichetta “Domaine Alexandre Bonnet” ha voluto regalare al suo terroir, dopo un anno di riprese e coinvolgendo tutta la comunità di Les Riceys. Tre villaggi, una comunità unita e una storia che parla di vite: qui la tradizione borgognona si fonde con il microclima del sud della Champagne e il suo animo sauvage, per un prodotto unico nel suo genere.

Proiettato nella sala cinema dell’Hotel Marignan in centro a Parigi l’11 gennaio 2024Les Riceys en Champagne va oltre le tecnicità della produzione, portandoci non solo alla scoperta di Les Riceys, ma anche di chi si prende cura di questo terroir: la passione profonda di chi non può pensare di allontanarsi da queste viti, di chi vi ha dedicato la vita. Una comunità piccola, autentica e vera, che apporta alle couvées più nobili del sud della Champagne un valore inestimabile. 

Alexandre Bonnet ha così commentato il suo regalo alla comunità: “Durante le vendemmie, da piccolo, – racconta – rubavo un po’ d’uva e producevo la mia cuvée ‘naturale’ in una bacinella, all’interno di un garage. Andava subito a male ma la imbottigliavo lo stesso e decoravo la bottiglia con un’etichetta disegnata a mano. Ne andavo molto fiero! Oggi, a Les Riceys siamo lontani
anni luce dallo sfarzo dei palazzi di Avenue de Champagne. Il nostro lusso sono lo spazio, il tempo, la natura preservata. Al giorno d’oggi, questa è la vera ricchezza
“.