“Siamo artigiani del vino e lasciamo che i nostri vini esprimano il territorio in cui nascono”

Il Sommelier Magazine “Siamo artigiani del vino e lasciamo che i nostri vini esprimano il territorio in cui nascono”

La direttrice Ilaria Ippoliti presenta il Consorzio Agricolo dei Vignaioli delle Marche

Il Consorzio Agricolo dei Vignaioli delle Marche è stato presentato pubblicamente ad Ancona lo scorso 30 novembre ed è presieduto da Massimo Palmieri.
“Il Consorzio Agricolo dei Vignaioli delle Marche è uno dei pochissimi Consorzi italiani formati da produttori integralmente coinvolti nel ciclo produttivo, – dice la direttrice Ilaria Ippoliti – il suo obiettivo è quello di affermare la centralità dei piccoli produttori a filiera corta nella produzione sostenibile e di qualità e nella difesa e promozione del territorio, le cui caratteristiche uniche si esprimono nei loro vini. Non interveniamo ma accompagniamo l’uva a diventare un vino che non segue le mode ma la natura”
Il Consorzio dei Vignaioli delle Marche è formato da piccoli produttori che: producono vino dalle proprie uve, coltivano in regime biologico (quasi tutti), praticano una sana agronomia (tutti), si sentono poco rappresentati in ambito promozionale nei grandi contenitori dei Consorzi di Tutela e per questo si sono riuniti per promuoversi in maniera indipendente.

Sono soci del Consorzio: Broccanera, Cantina Mezzanotte, Casaleta Azienda Viticola, Cavalieri,Col di Corte, Fattoria Nannà, Filodivino, Azienda Agricola Fiorano, Tenuta San Marcello, Varà, Tenuta Piano di Rustano, La Valle del Sole, Mazzola.